You are here:

Alimentare il turismo

Email

Convention a Otranto dei pubblicitari italiani.

Il Turismo è un settore da alimentare. In tutti i sensi. È il tema messo in primo piano dall’Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti – TP durante la sua Convention in corso a Otranto, Lecce, dal 14 al 16 maggio. È la seconda volta che la TP sceglie la Puglia per un momento di confronto tra i professionisti della comunicazione di tutta Italia (la prima fu nel 2007 a Bari). E questa volta nella città salentina, alla presenza di istituzioni e aziende del territorio, lo farà parlando di un settore strategico per la Puglia, ma ancora inespresso.

ostuni

Alimentare il turismo”, questo il titolo del convegno che si terrà nel Castello Aragonese, porta dentro di sé un doppio senso voluto. Il turismo va alimentato, e una fra le risorse migliori per farlo in Puglia è il comparto dell’agroalimentare. Per questo a rappresentare la Giunta regionale, oltre all’assessore Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli, ci sarà anche Dario Stefàno, titolare dell’assessorato alle Risorse agroalimentari. “La scelta di portare a Otranto l’appuntamento – spiega Raffaele Valletta, rappresentante regionale TP Puglia e membro nazionale – è motivata dal crescente ruolo che il Salento ha assunto nel confronto nazionale all’interno dei comparti alimentare e turismo.

A ciò, si aggiunge la spiccata professionalità e sensibilità nel campo della comunicazione in Puglia avvalorata anche dall’alto numero di soci Tp pugliesi”. Centrale, infatti, sarà il tema della promozione turistica, aff rontato a partire dalle risorse da comunicare, per finire con la scelta delle tecniche migliori. “La Puglia – sostiene Valletta – è sempre stata vicina ai temi che stanno a cuore a noi operatori del settore; è importante ricordare che Bari è stata sede del primo diploma universitario in Marketing e Comunicazione d’Azienda presso la Facoltà di Economia”.

Ma è pur vero, viene sottolineato, che l’investimento e i canali comunicativi scelti per cercare di catturare il popolo di vacanzieri internazionali in continua crescita non sono adeguati alla sfida: “Ci auguriamo che il convegno sviluppi le giuste osservazioni e fornisca un reale contributo allo sviluppo di idee e suggerimenti utili alla promozione di una corretta cultura del comunicare scarsamente presente in Italia e soprattutto in Puglia, riaffermando così l’importante ruolo della nostra identità professionale che, con frequenza, viene confusa con altre fi gure pur nobili ma poco attinenti con il nostro ruolo”. Il settore del turismo insomma non può più prescindere da una regia ben visibile. “L’impellente traguardo da raggiungere – chiarisce Valletta – è quello di riuscire a promuovere, nel mondo globalizzato, l’identità del nostro Paese e in particolar modo della Puglia ricca di cultura, arte, tradizioni, bellezze naturali (fatte non solo di mare) e di una enogastronomia tra le più apprezzate del mondo”.

Durante la Convention ci sarà uno spazio dedicato anche al neuromarketing (argomento trattato su La Gazzetta dell’Economia del 1° maggio), una disciplina che ha come obiettivo lo studio dei comportamenti di acquisto dei clienti sulla base di rilevazioni fi siche attuate attraverso strumentazioni ad hoc. È prevista inoltre l’assegnazione del Premio Nazionale TP 2010.

Alessandro Di Pierro

Ulteriori approfondimenti su "La Gazzetta dell'Economia" num. 19 del 15 maggio 2010, pagg. 8-9

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna