You are here:

La Rete sempre più accessibile ma il sud resta fanalino di coda

Email

Audiweb – Connessioni in aumento nel Paese, anche grazie ai dispositivi mobili.

Nel 2010, l’accesso alla rete internet è stato disponibile per 33,4 milioni di italiani tra gli 11 e i 74 anni, pari al 70% del totale, con un incremento del 7,9% su base annua. 12,5 milioni di famiglie hanno dichiarato di avere un accesso alla rete, pari al 59% del totale, con un incremento del 13,9% rispetto al 2009. È cresciuta del 44,4% anche la disponibilità di accesso alla rete da dispositivi mobili: 6,2 milioni di italiani infatti hanno dichiarato di avere un cellulare con connessione a internet, pari al 13% della popolazione di riferimento.

In base ai dati di Audiweb Database, nel mese di dicembre 2010 l’audience online è cresciuto del 12,5% su base annua raggiungendo 25 milioni di italiani con più di 2 anni che hanno navigato almeno una volta attraverso un PC. Audiweb ha pubblicato Audiweb Trends, il report della Ricerca di Base sulla diffusione dell’online in Italia realizzato sulla base di 10.000 interviste su un campione rappresentativo della popolazione italiana tra gli 11 e i 74 anni, e ha reso disponibile Audiweb Database con i dati di audience online del mese di dicembre 2010. In base al report Audiweb Trends, realizzato da Audiweb in collaborazione con DOXA (Istituto per le Ricerche Statistiche e l’Analisi dell’Opinione Pubblica), le famiglie che dichiarano di avere un accesso a internet da casa tramite qualsiasi strumento sono 12,5 milioni, ovvero il 59% delle famiglie italiane con almeno un componente fino a 74 anni (+13,9% rispetto all’anno 2009). Di queste il 65,7% dispone di un collegamento veloce tramite ADSL e senza limiti di tempo (abbonamento flat nel 93% dei casi con ADSL o cavo/ fibra ottica).

Il 69,7% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni (33,4 milioni di Italiani) dichiara di poter accedere a internet da qualsiasi luogo (casa, ufficio, studio e altri luoghi) e attraverso qualsiasi strumento, con un incremento del 7,9% rispetto al 2009, pari a 2,4 milioni di individui in più nell’anno appena trascorso.

La rete internet è disponibile per il 72% degli uomini e il 67,5% delle donne; in particolare giovani tra gli 11 e i 17 anni (86,2% degli individui in questa fascia d’età) e i 18-34 anni (84,7%) e nella fascia più matura tra i 35 e i 54 anni (77,7%), di tutte le aree geografiche della penisola con livelli di concentrazione simili nel Nord e nel Centro (circa 73%) ad eccezione dell’area Sud e Isole che presenta una percentuale più contenuta (63,7%).

Studiando e analizzando i principali indicatori sull’accesso a internet degli individui, si riscontra una crescita costante dell’accesso da computer da casa e da smartphone o cellulare o PDA rispettivamente +14% e +44,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il 2009. Sono, infatti, 31,2 milioni gli individui che dichiarano di poter accedere a internet da casa e 6,2 milioni quelli che dichiarano di poter accedere in mobilità attraverso il proprio dispositivo mobile.

Per quanto riguarda le attività effettuate da coloro che possiedono un cellulare con connessione alla rete internet (6,2 milioni appunto), il 51,4% di queste (pari a 3,3 milioni di persone) dichiara di navigare su internet, il 26,2% consulta i motori di ricerca, il 25,8% invia o riceve e-mail, il 24 % accede ai social network, il 19,8% consulta itinerari e/o mappe.

Santa Colella

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna