You are here:

Spettacolo, conoscenza e affari “TerraTerra” cambia il mercato

Email

In vendita prodotti di economia solidale e biologici: etica e qualità in testa.

E' partita a Bari “TerraTerra” Mostra Mercato Stabile, evento che da il via all’iniziativa “Aspettando fa’ la cosa giusta 2011 in Puglia” con appuntamenti periodici e a tema nell’ampio piazzale e nel giardino di Ecopolis, promotore dell’evento, in via Michele Troisi 1 dove vengono allestiti mostre mercato suddivise in gazebo che ospitano i prodotti provenienti dal mondo, dell’economia solidale, prodotti biologici, con spazi dedicati alle energie alternative ed esibizioni di artisti di tutti i continenti, dall’Africa alle Americhe, dall’Europa dell’est all’Asia.

 

L’idea di “TerraTerra” nasce dal desiderio di costruire dal basso un’economia sana, in cui l’etica valga più del profitto e la qualità sia più importante della quantità: un momento in cui le persone possano ritrovare il tempo per incontrarsi ed instaurare con il prossimo rapporti più umani, uno spazio dove l’economia solidale possa incontrarsi, conoscersi, riconoscersi, integrarsi e mostrare se stessa a tutti coloro che vogliano ad essa avvicinarsi.

Il primo appuntamento si è svolto il 29 Maggio scorso: “Terra di popoli” ha ospitato la sfilata animata di abiti della comunità mauriziana di Bari, canti e danze delle comunità somala, mauriziana, afro-brasiliana e afro-cubana, oltre al gruppo musicale “I Lautari di Craiova”, rom provenienti dal sud della Romania. “TerraTerra” quindi è stato e sarà: il punto di incontro per tutti coloro che, a livello locale, promuovono e vendono prodotti biologici, energie alternative, ma anche di coloro che con l’arte lavorano per un mondo migliore o chi sogna una mobilità più a misura d’uomo, e poi usato, baratto e tanto altro ancora per una stile di vita sostenibile; il luogo in cui i cittadini interessati al consumo critico trovano idee innovative e creative per un mondo più giusto e pulito; promozione di beni e servizi di qualità per le aziende che fanno della sostenibilità ambientale e sociale il loro punto di forza; il luogo dove l’associazionismo, il volontariato e il terzo settore possano diffondere una cultura di impegno, pace e solidarietà, giustizia e partecipazione; le istituzioni e gli Enti Locali presentano le loro “buone pratiche” per un cambiamento virtuoso del nostro modo di produrre, consumare, governare e stare assieme.

Santa Colella

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna