You are here:

Sulla costa pugliese bagno di letteratura

Email

Spiagge d’autore – Il progetto finanziato dalla Regione.

Il mare e i migliori lidi pugliesi, dal Gargano alla costa jonica, passando per il Salento, possono essere salotti letterari a cielo aperto per accogliere le conversazioni con gli scrittori. Nasce così Spiagge d’autore, Festival itinerante della letteratura, che vedrà i grandi nomi della letteratura nazionale e internazionale fare tappa in Puglia da giugno a settembre 2010.

L’iniziativa rientra nel progetto “Spiagge aperte alla cultura 2010”, finanziato dalla Regione Puglia, coordinato dall’Azienda di Promozione Turistica di Lecce e promosso dalla Confcommercio Puglia, che ha coinvolto gli studenti delle università pugliesi e le giovani imprese vincitrici del bando Principi Attivi della Regione Puglia. Il progetto, presentato al Salone del Libro di Torino, ha avuto la collaborazione del Sindacato italiano balneari (SIB) e dell’Associazione librai italiani (ALI). La consulenza artistica è del regista, Cosimo Damiano Damato.

“La Puglia – ha detto Matteo Biancofiore, presidente di Confcommercio Puglia – si prepara a diventare crocevia di emozioni che gli autori regaleranno ai nostri vacanzieri. Sarà un evento che riteniamo trovi la sua ricchezza nella reciproca contaminazione. Crediamo che una nuova economia debba investire nella cultura per creare valore aggiunto”. Il programma dell’evento, che sarà presentato ai primi di giugno, avrà come testimonial d’eccezione il maestro, Arnoldo Foà, mentre tra i tanti ospiti ci saranno alcuni monumenti della poesia italiana come Tonino Guerra (sceneggiatore dei film di Federico Fellini) e Edoardo Sanguineti, il grande poeta genovese (unico il suo gruppo di intellettuali del ‘63), fra le sue ultime opere Ritratto del Novecento, pubblicato dall’editore leccese Manni.

Non potevano mancare, tra gli altri, anche autori del sud come il romanziere Premio Campiello, Raffaele Nigro, il saggista, Marcello Veneziani, e il padre del noir d’autore, Giancarlo De Cataldo. Altri nomi saranno il regista e scrittore Silvano Agosti e Federico Moccia, vera icona dei giovani. Dal teatro e dalla musica civile arrivano scrittori come Moni Ovadia, David Riondino e Shel Shapiro.

Arriverà in Puglia anche Luis Sepulveda, l’autore cileno, impegnato da sempre per le lotte sociali, presenterà il suo ultimo romanzo “L’ombra di quel che eravamo”. Sarà accompagnato da sua moglie, la poetessa Carmen Yanez, amica della Casa della Poesia in Italia, movimento culturale fondato da Sergio Jagulli. A parlare dell’America Latina e dell’impegno civile sarà il giornalista e scrittore, Gianni Minà. Sarà ospite anche il vice direttore del quotidiano La Stampa, il torinese Massimo Gramellini, autore del prezioso manuale “Cuori allo specchio” (Longanesi).

L’iniziativa apre i propri spazi anche ai beni culturali e all’enogastronomia. Le città costiere che ospiteranno il festival, infatti, custodiscono singolari edifici storici, basiliche, cattedrali, parchi archeologici, oggi importanti contenitori culturali. Da questi centri nevralgici partiranno anche iniziative per scoprire le bellezze dell’entroterra. In programma, infatti, ci saranno visite guidate animate, esposizioni fotografiche ed incontri con esperti ma anche percorsi enogastronomici per condire gli incontri letterari con un gusto tutto “made in Puglia”.

Pierluigi De Santis

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna