You are here:

Se l’impresa “guarda” al territorio lo sviluppo locale cresce in fretta

Email

Il caso Callipo: un esempio di corretta gestione del personale aziendale.

Negli ultimi trent’anni il processo di globalizzazione dei mercati ha determinato una forte spinta delle imprese a localizzare la propria attività in territori competitivi. Per un territorio essere competitivi significa essere attrattivi per le imprese, attrarre investimenti e quindi generare reddito. Un territorio che non investe nella propria competitività non valorizza le risorse, non incentiva nuove imprese alla localizzazione, costringe quelle presenti sul territorio alla delocalizzazione della propria attività non avviando così un percorso di sviluppo locale.

Fondamentale è il ruolo svolto dalle istituzioni nell’innescare l’effetto moltiplicatore dello sviluppo mediante politiche di sviluppo locale previste dalla Programmazione Negoziata ovvero mediante Contratto di Programma, il Patto territoriale e il Contratto di area.

Per dar vita ad un percorso di sviluppo locale, oltre ad un impegno di lungo periodo da parte delle istituzioni è necessario anche che le imprese si adattino alle sfide del mercato e della globalizzazione investendo e valorizzando le proprie risorse e quelle del proprio territorio.

Nel Mezzogiorno restare competitivi risulta essere una sfida quotidiana e coraggiosa a causa di una serie di carenze infrastrutturali, un basso tasso di civismo e soprattutto una bassissima dotazione di Capitale sociale, inteso come l’insieme delle relazioni tra diversi soggetti presenti in un determinato territorio in un determinato momento e che danno origine ad equilibri sociali, fiducia, impegno civico e benessere della collettività.

Una delle imprese del meridione molto attente allo sviluppo locale del territorio in cui opera, che ha deciso di accettare la sfida, è la Callipo Conserve Alimentari spa. L’azienda, fondata nel 1913, è localizzata a Maierato nel territorio della Provincia di Vibo Valentia, ed ha come core business la lavorazione e commercializzazione del tonno, commercializzando 5 marchi di tonno e avendo come brand di riferimento Tonno Callipo. Con oltre 200 dipendenti ed una produzione annua di circa 6.500 tonnellate, la Callipo S.p.A. fattura oltre 40 milioni di euro e commercializza in Italia il 92% della produzione, mentre il restante 8% viene distribuito nei principali paesi europei quali Austria, Slovenia, Francia, Svizzera, Germania, Inghilterra ed extraeuropei, tra i quali Canada, Australia, Stati Uniti d’America e Giappone.

Produrre in Italia, ed in particolare in Calabria, per la Callipo significa garantire la qualità, riuscire a valorizzare i sapori tradizionali e favorire lo sviluppo occupazionale locale e quindi creare un forte legame tra comunità, territorio e impresa. La politica aziendale per il successo dell’azienda in un territorio difficile come quello calabrese e in particolare come quello di Vibo Valentia si basa su 4 pilastri fondamentali: dipendenti, mercato, ambiente e comunità locale.

Riguardo all’attenzione posta nei confronti dei 200 dipendenti, l’azienda ogni volta che raggiunge un obiettivo, rende tutti partecipi. Ad esempio a fronte dell’incremento di fatturato realizzato nell’anno 2009, nonostante la congiuntura economica e di mercato negativa, la dirigenza ha stabilito di ripartire una parte di utile netto dell’Azienda a tutti i 200 lavoratori assegnando una indennita’ di 500 euro quale riconoscimento per l’impegno professionale e per le performance di efficienza e produttività del lavoro.

Per le 107 donne che ne fanno parte, vi è una convenzione stipulata appositamente dall’azienda con uno specialista in radio-diagnostica e senologia, che si fa carico del costo di una visita periodica al seno e dei relativi esami ecografici e mammografici di tutte le dipendenti. Anche le politiche di assunzione del personale sono orientate alla valorizzazione delle risorse del territorio, infatti anche nell’ultima offerta di lavoro tra i requisiti è richiesto anche “un forte radicamento al territorio calabrese”.

Nei confronti del mercato, l’azienda adotta una serie di comportamenti etici improntati a criteri di rigidità e severità, ad esempio, i pagamenti ai fornitori siano effettuati con puntualità, che vi sia un ufficio commerciale adeguatamente organizzato per seguire i clienti e fornire assistenza ai consumatori, sempre tutelati attraverso le principali certificazioni di qualità e di prodotto.

La Callipo tutela l’ambiente, la sicurezza e la salubrità dei luoghi di lavoro con il costante adeguamento degli impianti di produzione; inoltre è dotata di un proprio manuale dei rischi che dei consulenti esterni periodicamente provvedono ad aggiornare. L’azienda si avvale di un sistema di cogenerazione che è assimilabile ad un impianto che utilizza fonti di energia rinnovabile. Nel 2000 il vecchio impianto frigorifero a gas CFC è stato sostituito con un nuovo impianto ad ammoniaca. La centrale termica per la produzione del vapore, alimentata ad olio combustile fluido, è stata convertita a metano, riducendo così l’emissione di gas dannosi all’ambiente.

La Callipo S.p.A. inoltre supporta le attività scolastiche e formative, ospitando scolaresche elementari e medie in visita, studenti per lo svolgimento di stage e sostenendo con borse di studio la formazione superiore presso l’Università della Calabria. Tale analisi permette così di comprendere come sia possibile coniugare efficacemente gli obiettivi tradizionali condurre un’ impresa con quelli che riguardano i potenziali benefici per l’ambiente e per la società circostante. Questa sensibilità che tradizionalmente ha caratterizzato la Callipo si trasforma dunque in un’importante opportunità di crescita attraverso il miglioramento dei risultati economici, motivazionali e reputazionali dell’azienda nei confronti del mercato e della comunità locale. La maggior parte delle aziende che operano nel settore delle conserve ittiche in Italia, invece, stanno progressivamente trasferendo la produzione in paesi in cui la manodopera costa molto meno che in Italia, a discapito spesso della qualità del prodotto finito.

Per il Gruppo Callipo, rimanere in Calabria non viene vissuta come una limitazione o come qualcosa di cui lamentarsi, bensì come qualcosa di distintivo e di cui potersi vantare nonostante le difficoltà che un territorio ostile come quello calabrese presenta. L’azienda attua sul territorio una strategia ben precisa, ovvero combina qualità, impegno, voglia di far squadra, dedizione e amore per la propria terra. Tale strategia è riconosciuta dalla comunità locale accrescendo in essa un senso di appartenenza e partecipazione indiretta alle iniziative della Callipo.

Numerosi sono stati i riconoscimenti ottenuti dall’azienda per aver affrontato le sfide del mercato puntando allo sviluppo della realtà locale attuando politiche di Corporate Social Responsability (CSR). Nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, la Callipo, unica in Calabria, viene inserita, con le prestigiose imprese come la Ferrari SpA o Foppapedretti SpA, in una rosa di 30 casi di eccellenza nella responsabilità sociale. Gli imprenditori locali del Mezzogiorno, che operano in territori con caratteristiche molto simili a quello della Provincia di Vibo Valentia, spesso lamentano l’assenza, la distanza e le difficoltà di interazione con le istituzioni. Essi trascurano che l’istituzione, intesa come organismo dotato di poteri amministrativi e che dovrebbe innescare meccanismi di sviluppo, è solo uno degli attori interessati allo sviluppo locale, e che quindi dovrebbero puntare a promuovere iniziative di sviluppo partendo dal basso e interagendo con il territorio.

Pertanto, il Gruppo Callipo dovrebbe essere preso come esempio da tutti gli imprenditori del Mezzogiorno, per far si che anche piccoli tasselli, insieme, possano comporre quel quadro di sviluppo che possa consentire al meridione di fare quello scatto in avanti che cerca di fare ormai da troppo tempo. Maurizio Bitetto

Commenti  

 
0 #1 Celia 2015-10-09 22:19
Thanks for your marvelous posting! I genuinely enjoyed reading it, you happen to be a great author.I
will make sure to bookmark your blog and may come back later on. I want to encourage
you to ultimately continue your great work, have a nice
evening!

Feel free to surf to my homepage ... vibradores lelo: http://Lolatoys.com/es/liv-2.html
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna